17/03/2015
TRIESTE CHALLENGE 2015 - JIO 2015 - CORSO PER ARBITRI

Il fine settimana appena trascorso è stato molto impegnativo per l’Unione Italiana Jiu Jitsu.

Ci siamo dedicati a tutte le forme che il brazilian jiu jitsu può assumere: sabato il corso per arbitri a Parma, tenuto dai Maestri ed Arbitri Internazionali Dario Bacci e Freddy Linhares presso la Snap di Marco Baratti in Parma, il Trieste Challenge organizzato da Walter Friuli lo stesso giorno e, per chiudere in bellezza, il Junior Italian Open organizzato nuovamente da Marco Baratti, dedicato ai piccoli lottatori destinati a diventare i campioni del futuro!

Il Trieste Challenge 2015 alla sua 2a edizione patrocinata dall’UIJJ, si è tenuto al Palarubini di Trieste, un palazzetto facilmente accessibile dalla stazione centrale e ben attrezzato per l’evento. La location ha permesso di ospitare lottatori da diverse parti d’Italia e d’Europa, molti iscritti infatti sono accorsi dall'estero. Tre le aree tatami allestite che hanno visto circa 180 lottatori battersi.
La grande novità di questa edizione è quella dedicata ai primi classificati delle categorie open con premi in denaro.

L'appuntamento di Trieste ha testimoniato la presenza capillare dell’UIJJ dal Nord al Sud (l'appuntamento più a Sud è il Sicilia Jiu Jitsu Challenge).
Domenica 15 si è tenuto poi il JIO (Junior Italian Open) il campionato italiano dei giovani e giovanissimi praticanti del BJJ. La gara si è svolta regolarmente e senza nessun problema. Divertente, entusiasmante e la prova che il jiu jitsu brasiliano sta penetrando in tutti i tessuti sociali e tutte le generazioni.
L'Unione Italiana Jiu Jitsu continua il suo lavoro di collante tra le mille realtà italiane, regolando e sviluppando con un unico e forte denominatore comune, la nostra amata disciplina.

Postato da Barbara Scalise il 17/03/2015 in Report | 0 commenti| - Scrivi commento
17/03/2015
NAPOLI JIU JITSU CHALLENGE 2015

Domenica primo marzo si è tenuta al Palavesuvio di Ponticelli, a Napoli, la seconda edizione del Napoli Jiu Jitsu Challenge, organizzata da Davide Noviello Cirelli e Davide Vox, secondo appuntamento del 2015 patrocinato dall’Unione Italiana Jiu Jitsu.

La location è stata adibita con 4 aree di gara, tatami professionali, una spaziosa area riscaldamento e diversi comfort.

L’evento è iniziato in perfetto orario e terminato in anticipo rispetto alla tabella di marcia, grazie al grande impegno degli organizzatori e dei responsabili di tatami che hanno garantito lo svolgimento delle competizioni in modo ordinato e puntuale. La piacevolissima novità, dal punto di vista tecnico/organizzativo - che ha contribuito notevolmente all’abbattimento di possibili ritardi - è stata senza dubbio l’implementazione di un software di rete con il quale è stato possibile gestire tutte le operazioni attraverso un efficace sistema di comunicazione, e quindi la corretta disposizione delle combinazioni degli incorni e il consecutivo avviso dei risultati. Un monitor in zona warm up trasmetteva in tempo reale l’andamento delle lotte, dando modo agli atleti di disporre del giusto tempo da dedicare alle operazioni di peso e riscaldamento.

Il numero degli iscritti è leggermente aumentato rispetto alla precedente edizione. L'evento, come tutti quelli patrocinati dall'Unione, ha riconfermato la presenza online con il sito internet dedicato [http://www.naplesinternationalopen.it/] e la relativa pagina facebook [https://www.facebook.com/pages/Naples-International-Open-Cup/577402652294935?sk=timeline].
Ulteriore novità del Napoli Jiu Jitsu Challenge è stata l’introduzione di un premio in denaro, di 400€, assegnato al team che, stando alla puntualissima classifica aggiornata lotta dopo lotta da Emanuele Amato, ha portato a casa il numero più alto di vittorie.

Napoli quindi si conferma essere un importante appuntamento per l’UIJJ, che ha rinnovato l’impegno nel garantire standard qualitativi in linea con quelli internazionali.

Postato da Barbara Scalise il 17/03/2015 in Report | 0 commenti| - Scrivi commento
10/03/2015
CORSI DI ARBITRAGGIO NAZIONALI - MARZO 2015
Sabato 14 Marzo presso Snap di Marco Baratti in Parma si terrà il prossimo Corso per lo studio sul regolamento IBJJF e per l'abilitazione ad Arbitro Nazionale. Il Corso è aperto a tutti, senza limiti di cintura o affiliazione. Tutte le info sul volantino. Sempre consgliato per per l'arbitro che desidera aggiornarsi, per l'aspirante arbitro nazionale UIJJ, per il tecnico e l'agonista che desiderano avere una migliore comprensione dele regole di ogni gara ufficiale.
Iscrizione possibile sul posto o qui http://iscrizionijio.blogspot.it/2015/01/corso-arbitrale-uijj.html 
Postato da Dario Bacci il 10/03/2015 in Comunicazioni | 0 commenti| - Scrivi commento
18/02/2015
PISTOIA JIU JITSU CHALLENGE 2015
Lo scorso 8 febbraio si è tenuto all’auditorium di Pistoia il primo appuntamento di brazilian jiu jitsu dell’anno targato Unione Italiana Jiu Jitsu, organizzata da Alberto Tesi.
La grande novità rispetto alle precedenti edizioni dello Swip Pistoia Challange è stato il patrocinio dell’UIJJ. La collaborazione è parsa immediatamente positiva: circa 400 atleti iscritti ed accorsi da tutta Italia per una competizione che l’anno precedente ne contava la metà.
L’organizzazione dell’evento è stata impeccabile, e lo staff si è preso cura degli atleti sotto tutti i punti di vista: gara, alloggio e ristoro, grazie anche all’efficacie comunicazione data attraverso un sito internet ben strutturato
http://www.pistoiabjjchallenge.com/
.
Con estrema puntualità le cinture nere hanno aperto le danze, incontrandosi direttamente nella categoria assoluti e dando subito una scossa alla giornata, gli incontri sono stati tutti di ottimo livello. A seguire, in perfetto orario con la tabella di marcia, cinture marroni e viola hanno dato il meglio sul tatami, dimostrando un elevato livello tecnico. Le cinture blu iscritte alla competizione erano molte e di ogni categoria: junior, adulti e master. Si sono incontrati in categoria ma anche nell’assoluto. Il numero più elevato di iscritti si è registrato senza dubbio tra le cinture bianche, anch’esse di ogni categoria di età, peso e sesso. Un segnale molto importante che denota innegabilmente una crescita esponenziale dell’interesse per il brazilian jiujitsu.

Tra le numerose premiazioni sul podio ce ne è stata una di notevole importanza ed interesse, quella dedicata da Rodolfo Meoni a nome del Panathlon, organizzazione che premia il fairplay negli sport da combattimento.

Il Pistoia Jiu-Jitsu Challenge segna sicuramente un importante passo avanti per il lavoro dell’UIJJ, che sta attualmente lavorando per uniformare tutti i campionati di jiu jitsu brasiliano nazionali ed internazionali sotto lo stesso comune denominatore: l’Unione Italiana Jiu Jitsu.
Postato da Barbara Scalise il 18/02/2015 in Report | 0 commenti| - Scrivi commento
Pagine totali: 6 [1 2 3 4 5 6 ]
Comunicazioni
Report
 

Batatinha Team Italia
Snap
MatSide Jiu Jitsu
Mushin club team Barbosa Fiumicino Italy
Yun Shou - Gracie Jiu Jitsu Bergamo
S.S.D.S. MENS SANA 1871 C.T.I. CHAOS TEAM
Juan Neves Bjj A.S.D.
La Comune/Cabecinha Team
CORE GRAPPLING LAB
Centro Studi Arti Marziali A.S.D.
vai all'elenco completo